Capture the Fracture® è un’iniziativa IOF alla quale Fondazione FIRMO collabora attivamente fino dalla sua creazione. Si tratta diun programma globale che aiuta a implementare in modo proattivo i programmi di coordinamento post-frattura (PFC) negli ospedali e nei sistemi sanitari, per aiutare i pazienti a prevenire le rifratture dovute all’osteoporosi.

S spesso anche dopo una frattura dovuta all’osteoporosi, circa l’80% delle persone ad alto rischio non viene ancora identificato o trattato: aver subito una frattura aumenta dell’86% il rischio di subirne un’altra. Un intervento migliore post-frattura, attraverso una più capillare identificazione dei soggetti osteoporotici e un accurato trattamento può contribuire a migliorare i risultati, riducendo al contempo l’onere dei costi per i sistemi sanitari.

L’osteoporosi richiede cure coordinate per supportare al meglio i pazienti che ne sono colpiti. Il modello Capture the Fracture® prevede l’istituzione di un coordinatore dell’assistenza, che può aiutare a identificare, sottoporre a screening, diagnosticare e trattare adeguatamente i pazienti con fratture correlate all’osteoporosi, in modo da ridurre il rischio di fratture successive. È stato dimostrato che i programmi di coordinamento delle cure post-frattura migliorano i tassi di diagnosi e di trattamento.

IL 16 giugno 2020 la International Osteoporosis Foundation (IOF) ha annunciato l’avvio di una

partnership con Amgen e UCB, in collaborazione con l’Università di Oxford, per sostenere il suo programma Capture the Fracture®, che mira a ridurre le fratture dell’anca e delle vertebre del 25% entro il 2025. Questa partnership mira a raddoppiare i 390 programmi di Capture the Fracture® esistenti nel mondo entro la fine del 2022, e si concentrerà su regioni chiave tra cui Asia Pacifico, America Latina, il Medio Oriente e l’Europa.

Sul sito FIRMO potrete trovare ulteriori dettagli sull’iniziativa.

close

resta sempre informato

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here