CosmoSenior 2019, grande successo per il villaggio ProtectUrLife | VIDEO

Maria Luisa Brandi : "Uno splendido esempio di empowerment del paziente"

Con oltre ventimila presenze in tre giorni si è conclusa l’edizione 2019 di CosmoSenior, la manifestazione organizzata da Senior Italia FederAnziani dedicata alla terza età. Seminari, workshop e screening gratuiti realizzati grazie ad una squadra di medici specializzati in ambito respiratorio, cardiovascolare e di fragilità ossea. Grande successo di pubblico anche per il villaggio ProtectUrLife, il progetto europeo itinerante che in Italia ha fatto tappa proprio qui al PalaCongressi di Rimini.

“Tutti vogliono sapere come si previene l’infarto, come si previene la frattura. ­– racconta la professoressa Maria Luisa Brandi, presidente della Fondazione FIRMO – Questa sarà proprio la maniera per ridurre gli eventi più gravi che sono per il cuore l’infarto, poi l’evento vascolare importante come l’ictus e le fratture da fragilità. Dobbiamo avere il paziente più informato, si parla sempre di  empowerment del paziente e questo è esattamente quello che facciamo in quest’occasione.”

Un percorso di diagnosi e prevenzione completo quello proposto da ProtectUrLife, centinaia di cittadini hanno infatti avuto la possibilità di compilare questionari specifici riguardanti il proprio stile di vita ma sottoporsi a screening completi con macchinari non invasivi e di ultima generazione.

“Abbiamo la possibilità di vedere lo stato e la salute delle nostre ossa solo con una sonda ecografica – spiega la biologa Alessandra Prato, Clinical Application Specialist –  e i punti di repere sono gli stessi che vengono utilizzati nelle linee guida e sono dalla L1 alla L4 e il collo del femore.”

E poi veri e propri cooking show perché gli alimenti e la loro preparazione sono di fondamentale importanza per la salute delle nostre ossa, ed allora perché no, impariamo a cucinare delle ottime penne ai carciofi.

“In una padella scaldiamo po’ d’olio con l’aglio e un po’ di peperoncino a piacere – racconta Massimo Casini, maestro di cucina– intanto si cuoce la pasta, mentre i carciofi vengono tagliati a fettine molto sottili, poi vengono amalgamati con l’olio e l’aglio già imbiondito, aggiunti alla pasta, si fa mantecare e si serve con le scaglie di parmigiano”.

Il Parmigiano, soprattutto se stagionato, rappresenta una delle fonti di calcio più importanti per il nostro organismo.

“Un formaggio a pasta dura con una stagionatura minima di 12 mesi, è naturalmente privo di lattosio e con una filiera completamente trasparente”, precisa Silvia Tarabini, Consorzio del Parmigiano Reggiano.

Serve quindi sapere che una alimentazione molto varia e ricca di vegetali aiuta a supportare la salute dell’osso, come alimenti meno comuni: le prugne disidratate per esempio sono ricche di polifenoli e dal grande potere antiossidante.

“Proteggono il nostro apparato, il nostro organismo dai processi infiammatori – spiega la biologa nutrizionista Barbara Pampaloni – processi che contribuiscono a indebolire anche lo scheletro, quindi imparare a consumare le prugne disidratate nell’arco della nostra alimentazione ci consentirà di introdurre abbondanti quantità di polifenoli contribuendo così a preservare lo scheletro.”

E poi attività fisica, durante la tre giorni nel villaggio anche lezioni specifiche per il recupero muscolare e esercizi per imparare a migliorare la propria postura fisica.

“Questi esercizi possono essere effettuati anche presso la propria abitazione, – illustra Giulia Malevolti, insegnante di educazione fisica – come ad esempio quelli per il collo”.

Per il secondo anno consecutivo il villaggio ProtectUrLife si è confermato evento seguitissimo per la prevenzione della frattura e delle malattie cardiovascolari.

Milko Chilleri

View posts by Milko Chilleri
Giornalista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top