Comunicare al paziente il rischio di fratturarsi | VIDEO

Si è celebrata lo scorso 20 ottobre la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi 2022, indetta da IOF (International Osteoporosis Foundation) e promossa in Italia dalla Fondazione FIRMO. Tra le tante iniziative di FIRMO, un messaggio diretto ad alcune categorie specifiche di pazienti a rischio, una mostra fotografica on-line ed una tavola rotonda.

0
541

Da anni la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi si preoccupa di diffondere una migliore conoscenza sulla malattia e della prevenzione, con temi incentrati sull’alimentazione, sui controlli più opportuni da fare, sulla necessità di una vita sana… Molti di questi temi sono stati specificamente al centro del focus delle Giornate degli anni passati.

L’osteoporosi infatti è una condizione che rende le ossa fragili e soggette a rompersi con facilità, il rischio di frattura riguarda molti di noi, ma alcune categorie in particolare sono ancora più esposte.

Firmo da anni promuove in italia, la giornata mondiale dell’osteoporosi, un appuntamento che coinvolge scienziati e ricercatori in un confronto sui temi più importanti legati alla salute dell’osso.

L’incontro, dopo la presentazione di Walter Gatti e il saluto delle Istituzioni, portato da Silvio Brusaferro e Roberto MessinaAndrea Piccioli e Maria Concetta Vaccaro, ha visto gli interventi di René RizzoliMaria Luisa BrandiStefano GonnelliGiovanni CorraoSalvo LeoneFrancesco FalezGiampiero MazzagliaMaurizio RossiniLuca SangiorgiPaolo VeronesiEnrico FerrazziAdriana GranitoPaolo Tranquilli LealiIacopo ChiodiniAndrea Giustina e, testimonial d’eccezione, Manuela Di Centa.

La Professoressa Maria Luisa Brandi, Presidente FIRMO e Presidente di OFF (Osservatorio Fratture da Fragilità), ha dichiarato “La Giornata Mondiale dell’Osteoporosi è uno dei momenti fondanti della nostra attività annuale, attorno al quale ruota l’attività della Fondazione. Tutti gli anni ci rincontriamo per parlare dei progetti futuri e di quello che l’Italia ha fatto nei confronti di pazienti particolarmente fragili come le donne con tumore mammario, le donne in gravidanza che si fratturano. Ma guardiamo anche al futuro con il nuovo progetto Fracture Liaison Service, i servizi che verranno perfezionati in tutte le regioni italiane per poter offrire al paziente con frattura da fragilità, una continuità assistenziale.”

“Sono membro del comitato esecutivo di IOF, questa fondazione è un “ombrello” di diverse società in tutto il mondo e una di queste è FIRMO. Noi siamo veramente orgogliosi di collaborare con la Prof. Brandi che da sempre incoraggia la cura dell’osteoporosi in Italia con lei proviamo a migliorare la gestione di questa malattia, una delle più debilitanti nelle persone anziane. L’invecchiamento della popolazione ha fatto emergere in modo esponenziale questo problema che minaccia il benessere delle persone ed il budget di una nazione.” – dichiara Renè Rizzoli, IOF

Molto è stato fatto in questi ultimi anni, dall’ottobre 2021 esistono infatti le Linee Guida sulle fratture da fragilità, un documento all’avanguardia sul piano internazionale di cui si sentiva la mancanza a qualsiasi livello.

Da anni la Giornata Mondiale dell’Osteoporosi si preoccupa di diffondere una migliore la cultura della prevenzione, ma promuovendo nello stesso tempo approfondimenti, su nuove tecnologie di diagnosi. Grande interesse per i temi trattati e gli approfondimenti scientifici anche da parte dei numerosi rappresentanti delle istituzioni, presenti a Roma  alla giornata mondiale dell’osteoporosi.

Testimoniale della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi 2022 l’attrice Maria Grazia Cucinotta e la campionessa di sci Manuela di Centa.

L’evento è realizzato grazie al supporto incondizionato di Amgen Italia (Sponsor PLATINUM) e UCB Pharma (Sponsor GOLD).

Da questo link è pssibile accedere al materiele informativo della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi 2022

close

resta sempre informato

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here