Professoressa Brandi, quali sono i progetti che FIRMO ha in programma per l’anno in corso?

“Nell’anno in corso FIRMO continuerà alcuni must che abbiamo da tempo tra i nostri programmi, come la celebrazione della Giornata Mondiale dell’Osteoporosi, i progetti rivolti ai bambini (come Mr Bone), e i progetti di comunicazione nelle piazze. A questo proposito quest’anno saremo in Puglia, dove con il nostro camper visiteremo tutti capoluoghi di provincia della regione.”

Per quanto riguarda la comunicazione, quali sono i programmi di FIRMO?

“Siamo molto interessati a continuare la nostra attività nel settore della formazione e informazione, come il nostro sito web e tutta la comunicazione che facciamo attraverso Magazine e News Letter: sono tutte attività molto apprezzate dal pubblico: ovunque vado sento apprezzamenti per l’informazione fatta da FIRMO, che è seria e corretta, e ci arrivano continui ringraziamenti per questa attività.”

E per quanto riguarda l’impegno nella ricerca?

“Proprio nel campo della ricerca quest’anno ci sarà il progetto più importante della Fondazione: la crescita del nostro Laboratorio di Ricerca FirmoLab. Anche oggi siamo infatti all’interno dello Stabilimento Chimico Farmaceutico Militare di Firenze (SCFM) e proprio all’interno di questa realtà da un paio di anni è già nato FirmoLab. Quest’anno ci aspettiamo per il laboratorio una crescita esponenziale. L’attività del laboratorio si basa su accordi firmati tra l’Università di Firenze e SCFM e FIRMO è uno degli stakeholder dell’attività di ricerca di base che deve prendere il via quest’anno. Questo progetto è la nostra punta di diamante, e puntiamo molto sull’ampliamento delle nostre attività. Ovviamente anche tutti i nostri progetti scientifici di stesura testi e preparazione di materiali divulgativi (che sono parte del nostro DNA), continueranno, però quest’anno il nostro vero obiettivo primario è arrivare a disporre di un laboratorio più grande di quello che già abbiamo, più equipaggiato e su questo solleciteremo i nostri supporters, ai quali chiederemo di fare uno sforzo ulteriore in direzione di un’azione che ormai è diventata indispensabile.”

Maria Luisa Brandi e Marcello Tredici
Maria Luisa Brandi e Marcello Tredici

Al termine dell’incontro è stato consegnato a Marcello Tredici, presidente della fondazione Biogioni Borgoni, un diploma di ringraziamento per aver sostenuto la realizzazione dei simposi di aggiornamento ECM sulle patologie oncologiche.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here