L’osteoporosi è una malattia cronica che fa sì che le ossa diventino meno dense, più deboli e più inclini a fratture dolorose e che cambiano la vita. Sebbene sia più comune nelle donne in postmenopausa, può colpire sia i sessi che le persone in età più giovane. La perdita ossea è anche una delle principali conseguenze della microgravità nei voli spaziali di lunga durata e può minare seriamente la salute degli astronauti dopo il ritorno sulla Terra. In effetti, gli astronauti potrebbero perdere più massa ossea durante un mese nello spazio rispetto alle donne sulla Terra entro un anno dalla menopausa.

Una delle principali contromisure per la perdita ossea è l’esercizio. Stabilire un programma di formazione efficace è essenziale per il futuro dei voli spaziali di lunga durata, nonché per la prevenzione e il trattamento multimodale dell’osteoporosi sulla Terra. E, proprio come gli astronauti devono allenarsi in preparazione per la loro missione spaziale, i giovani devono “prepararsi” per l’età avanzata e il rischio più elevato di osteoporosi rafforzando le ossa e i muscoli attraverso uno stile di vita sano per le ossa.

Attraverso la campagna #LiftOffForBoneHealth, Samantha Cristoforetti sosterrà la salute delle ossa incoraggiando le persone di tutto il mondo a impegnarsi in esercizi regolari di carico e resistenza che li aiuteranno a costruire e mantenere ossa forti per tutta la vita:

“Come astronauta, so che un programma di esercizi su misura prima, durante e dopo la mia missione spaziale sarà fondamentale per mantenermi forte e in forma. Senza esercizi intensi di carico e resistenza progettati per contrastare la perdita ossea, un astronauta può perdere dall’uno al due percento della densità ossea ogni mese mentre si trova nello spazio. Le persone sulla Terra affrontano un rischio simile mentre invecchiano e, di conseguenza, una donna su tre e un uomo su cinque di età superiore ai 50 anni subiscono una frattura ossea a causa dell’osteoporosi. Ecco perché è così importante che tutti noi facciamo della forza ossea e muscolare la nostra missione personale, e perché spero di ispirare le persone di tutte le età, e soprattutto le donne più giovani, a mantenersi in forma attraverso regolari esercizi di carico come parte di una sana ossa stile di vita.”

Il presidente dell’IOF, il professor Cyrus Cooper, ha ringraziato l’Agenzia spaziale europea, affermando:

“Prevenire è sempre meglio che curare e sappiamo che uno stile di vita sano per le ossa per tutta la vita aiuta a ridurre il rischio di sviluppare l’osteoporosi e di subire fratture che cambiano la vita in età avanzata. A nome dell’IOF, vorrei ringraziare l’Agenzia Spaziale Europea e l’astronauta dell’ESA Samantha Cristoforetti per la loro partecipazione a questa importante campagna di salute pubblica che servirà a sottolineare l’importanza del carico e dell’esercizio di resistenza come pietra angolare fondamentale della prevenzione dell’osteoporosi. Nei prossimi mesi, non vediamo l’ora di condividere le parole ispiratrici di Samantha in 10 lingue con il pubblico in generale, anche attraverso le nostre associazioni nazionali di pazienti affetti da osteoporosi in tutte le regioni del mondo”.

Gli esercizi di carico (o “carico”) e di resistenza sono i tipi di attività fisica più efficaci per costruire la forza ossea e muscolare. Gli esercizi di carico includono attività come jogging, salire le scale, saltare la corda, ballare o sport come il tennis. L’uso di fasce elastiche di resistenza o l’esecuzione di esercizi a corpo libero, come flessioni e trazioni, nonché l’uso di macchine per i pesi in palestra o pesi liberi come i manubri: tutte queste attività sono modi molto importanti per costruire muscoli più forti e ossa. Insieme a una dieta equilibrata, ricca di calcio e proteine, all’evitare il fumo e all’assunzione eccessiva di alcol e al riconoscimento precoce dei fattori di rischio, tutti gli individui possono “decollare per la salute delle ossa” e un futuro senza fratture.

È importante che le persone si assicurino che un programma di esercizi sia adatto a loro, in base al rischio di frattura e caduta, condizioni di salute, forma fisica, forza ed equilibrio. Chiunque abbia le ossa fragili a causa dell’osteoporosi dovrebbe prendere in considerazione la possibilità di consultare un medico o un professionista del fitness che possa aiutare a ideare un programma di esercizi su misura, sicuro e altamente efficace.

A proposito di IOF

L’International Osteoporosis Foundation (IOF) è la più grande organizzazione non governativa del mondo dedicata alla prevenzione, diagnosi e trattamento dell’osteoporosi e delle malattie muscoloscheletriche correlate. I membri dell’IOF includono esperti scientifici, nonché 300 associazioni di pazienti e organizzazioni mediche e di ricerca in tutte le regioni del mondo. Insieme, la rete IOF lavora per rendere la prevenzione delle fratture e una mobilità sana una priorità sanitaria globale.

close

resta sempre informato

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here