Dopo due anni di pausa Covid, lo scorso 7 Luglio è tornato l’evento dell’estate al Piazzale Michelangelo di Firenze: Pedalando per Firmo

Centinaia di bikers tra atleti e istruttori della ICyFF (Indoor Cycling and Fitness Federation) si sono dati appuntamento nel suggestivo scenario panoramico, per pedalare insieme all’insegna della salute e della solidarietà.

Una manifestazione giunta quest’anno alla sua 12° edizione e che riuscita a richiamare l’attenzione del grande pubblico sull’importanza della prevenzione, anche attraverso la pratica dello sport all’aria aperta. Infatti una sana e costante attività motoria, specialmente se condotta all’aperto, rafforza e sollecita lo scheletro a ogni età, contribuendo a irrobustire le ossa e a renderle più resistenti nei confronti della minaccia dell’osteoporosi.

Come sottolineato dalla Professoressa Maria Luisa Brandi, Presidente della Fondazione, FIRMO e direttrice della Donatello Bone Clinic di Firenze, è particolarmente attenta nel sollecitare la pratica dello sport e nel promuovere manifestazioni di tipo sportivo per ogni età come metodo efficace per combattere l’insorgenza dell’osteoporosi.

“Siamo una vera e propria community di persone” – racconta Alice Elam, Master Instructor Group Cycling – “lo sport inteso come condivisione e divertimento, endorfine ed energia, oltre all’aspetto prettamente sportivo ed allenante. I nostri profili sono altamente allenanti e tecnici, niente è lasciato al caso.”

Anche quest’anno, oltre 1000 appassionati si sono ritrovati, come al solito, al Piazzale, dove la suggestiva luce del tramonto sulla città ha fatto da sfondo a questa vera e propria cavalcata di rides (pedalate collettive), susseguitesi a partire dalle 19.00 in tre diversi turni su 300 bikes. Sullo sfondo della immancabile e stimolante musica dal vivo, gli animatori delle rides, hanno guidato questa kermesse all’insegna dello sport e del divertimento, e quindi della salute e della solidarietà.                                                 

close

resta sempre informato

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here